Si viaggiare! Palermo cosa vedere e dove dormire

Palermo è senza dubbio il luogo che racchiude meglio di altri l’essenza della Sicilia. Una terra magnifica che, grazie alla sua vastità, è capace di accontentare ogni tipologia di viaggiatore. Nell’isola più grande del mediterraneo, si possono ammirare diversi tipi di paesaggi e microclimi. Dalle alte montagne dell’entroterra alle coste paradisiache. Ma c’è un luogo, Palermo e suoi dintorni, dove si può ritrovare la storia di questa terra e godersi ciò che di bello ha da offrire. Come il cibo tradizionale, i luoghi suggestivi, le attività sportive e tantissime attività culturali.

 

Il centro Storico di Palermo

Palermo è tra le città con il centro storico più grande d’Europa, ed è proprio in questa zona che vi sono i principali monumenti della città. Pur essendo così grande, vi consiglio di muovervi a piedi perchè, oltre ai classici monumenti e i luoghi più frequentati dai turisti, troverete un’infinità di stradine, piazzette, chiese e scorci urbani che vi faranno rimanere a bocca aperta. Perdersi tra le vie può portare a gradevoli scoperte. Tuttavia, visitando Palermo, è quasi d’obbligo visitare la strada del Cassaro, l’attuale corso Vittorio Emanuele. Questa via è la strada più antica di Palermo e si sviluppa dal centro della città sino al mare. In questa via, e nei dintorni, ci sono i monumenti più conosciuti del capoluogo siciliano.

I siti protetti dall’Unesco

Nel luglio del 2015 sono state inserite nella lista dell’Unesco, patrimonio dell’umanità, il Duomo di Monreale e di Cefalù insieme al Palazzo dei Normanni e la Cappella Palatina, la chiesa di San Giovanni degli Eremiti, la Chiesa della Martorana, la chiesa di San Cataldo, la Cattedrale, la Zisa e il Ponte dell’Ammiraglio. Questo percorso viene chiamato “Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale“. Monreale è un piccolo comune adiacente a Palermo, facile da raggiungere tramite i mezzi pubblici. Cefalù è un borgo marinaro, dista circa 77 Km da Palermo e fa parte delle Madonie, una zona montuosa che comprende circa diciotto comuni dislocati tra l’appennino siculo e la costa.

La spiaggia di Mondello

Mondello è la spiaggia dei palermitani ed è la più famosa tra le spiagge di Palermo. La sabbia bianca e il colore azzurro intenso del mare, rendono questo tratto di costa un vero e proprio paradiso. Qui è possibile praticare diversi sport acquatici come il surf, il kitesurf o il beach volley. Inoltre, il lungo mare permette di fare lunghe passeggiate e gustare i prodotti tipici a base di pesce, tipici della cucina palermitana, nei numerosi ristoranti della zona. Ovviamente per goderne a pieno, vi consiglio di visitare Mondello nel periodo estivo o primaverile, è anche vero però che anche durante i mesi più freddi Mondello mantiene un fascino particolare.

Dove dormire

Per visitare tutti i luoghi che ho citato nei precedenti paragrafi, è fondamentale scegliere un hotel, un b&b o una casa vacanza nel centro storico di Palermo, per permetterti di visitare il centro a piedi. Inoltre, deve trovarsi vicino alla stazione dei treni e degli autobus, perchè per visitare Monreale, Mondello o Cefalù, è necessario utilizzare i mezzi. In alternativa, si può scegliere di noleggiare un auto, in questo caso accertiamoci di avere un posto auto nella struttura o nelle immediate vicinanze. Per trovare la struttura ideale, Booking.com e Tripadvisor.it sono gli strumenti migliori per verificare se il b&b o l’hotel rispecchia le caratteristiche che stiamo cercando. Tuttavia, basandoci sui siti sopra citati, un’ottima scelta per dormire a Palermo è il B&B Giardino di Ballarò. Ha tutte le caratteristiche di cui abbiamo parlato, ha ottime recensioni su Tripadvisor ed è tra i più scelti su Booking.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *